Last news
Pop-up Image

Join our Mailing List

Sign up to receive our email updates

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
Ragazza carica l'auto elettrica mentre usa lo smartphone

Cresce la rete infrastrutturale per la ricarica elettrica

Reading Time: 3 minutes

Cresce la rete infrastrutturale per la ricarica elettrica 

Finalmente arrivano forti segnali positivi per la crescita della rete di ricarica elettrica.

L’obiettivo della transizione verde sta richiedendo sforzi incredibili nell’elettrificazione della mobilità, sia a livello progettuale che realizzativo, trattandosi di una delle sfide industriali più straordinarie degli ultimi anni.

In questo periodo, il Consorzio HQ si è posizionato nella catena di valore della mobilità elettrica come progettista e impresa esecutrice di riferimento per i principali mobility provider in Italia.

Per supportare la conversione energetica dell’infrastruttura pubblica, HQ sta agendo in tutte le filiere della mobilità sostenibile. Da nord a sud, con un principio di neutralità geografica, i cantieri si diffondono tra città, strade extra urbane, parcheggi e centri commerciali.

Facciamo quindi il punto sullo stato di avanzamento dell’infrastruttura pubblica per la ricarica dei veicoli elettrici.

 

Colonnine elettriche ad uso pubblico, è record di installazioni in Italia

Negli ultimi mesi, l’Italia ha registrato il record di incremento nelle nuove installazioni.

Partiamo subito da qualche dato sul numero di colonnine presenti. Ad oggi, in Italia, ci sono più di 30.000 punti di ricarica ad uso pubblico.

E’ questa la fotografia della rete infrastrutturale italiana per la ricarica elettrica, aggiornata ad Agosto 2022. Si osserva quindi una crescita del +288% rispetto alla prima rilevazione trimestrale di Motus-E a settembre 2019.

Nei prossimi mesi, sarà indispensabile mantenere questo ritmo di elettrificazione, affinché l’Italia raggiunga pienamente i target di decarbonizzazione previsti per il 2035 dal pacchetto europeo Fit for 55.

 

Procede il piano per le stazioni di ricarica sulle autostrade italiane

Con l’obiettivo di elettrificare la lunga percorrenza, HQ è intervenuta strategicamente per portare la ricarica veloce anche sulle autostrade.

Infatti, a Giugno 2021 Free To X ha avviato il piano di elettrificazione della rete ASPI. In questi mesi, HQ ha aggiunto 24 stazioni alla mappa delle colonnine elettriche in autostrada. Di queste, 14 sono già in funzione. In totale, sono 46 i siti autorizzati e progettati, con potenze erogate fino a 300 kW.

Proprio in questo momento, sono in lavorazione 10 cantieri che saranno completati entro settembre, e 15 nuove acquisizioni. Di queste, 6 sono distribuite nel lotto nord, fino alla Toscana, e 9 al sud, con l’obiettivo di raggiungere maggiore omogeneità nel Paese.

Le nuove stazioni di ricarica si posizioneranno capillarmente lungo la dorsale tirrenica fino a Napoli, e quella adriatica fino a Taranto.

Quindi, attualmente sui corridoi autostradali sono disponibili 235 punti di ricarica, tra l’altro alimentati al 100% con energia rinnovabile. Di questi, 151 supportano la ricarica veloce o ultraveloce, sempre più richiesta nella lunga percorrenza.

Ma Free To X ha già previsto 100 stazioni di ricarica ad alta potenza lungo la rete ASPI. Presto, sarà dunque possibile affrontare un viaggio completo in Italia, senza dover uscire dall’autostrada.

 

Spuntano le colonnine ultra-fast negli aeroporti di Milano e Roma

La ricarica ultra-fast arriva anche negli aeroporti. Ecco a che punto siamo con le colonnine in Italia.

Il 27 Giugno HQ ha avviato il cantiere Free to X presso lo scalo di Milano Linate per la realizzazione della Superfast Charging Station. Si tratta di una tra le più grandi stazioni di ricarica presenti finora in un aeroporto internazionale.

Sarà capace di caricare fino a 10 veicoli contemporaneamente, garantendo un’alimentazione con energia rinnovabile al 100%.

L’accordo per l’elettrificazione degli aeroporti di Milano prevede anche una stazione di ricarica a Malpensa. HQ si insedierà nel cantiere dopo i lavori di risanamento strutturale che proseguono sul viadotto della strada di accesso.

Intanto, l’elettrificazione dei parcheggi aeroportuali continua anche negli aeroporti di Roma.

E’ entrata in funzione a Luglio la prima infrastruttura ultrarapida di Atlante all’aeroporto di Fiumicino. Entro Settembre, HQ completerà i restanti 3 punti di ricarica, tutti alimentati con elettricità da fonti rinnovabili.

 

Tieni d’occhio il nostro sito per rimanere aggiornato.

Continueremo a condividere gli sviluppi della rete infrastrutturale per la ricarica elettrica in Italia.

4 Agosto 2022
HQ si riunisce in un giardino foresta a Milano per la festa aziendale estiva
31 Agosto 2022
Per la ricarica dell’auto nei supermercati MD sono arrivate le colonnine A2A