Last news
Pop-up Image

Join our Mailing List

Sign up to receive our email updates

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
Curva ad anatra (The duck curve)

Il futuro delle rinnovabili è racchiuso nella forma di un’anatra

Reading Time: 3 minutes

Il futuro delle rinnovabili è racchiuso nella forma di un’anatra

La Duck Curve è probabilmente la sfida più competitiva per il futuro delle energie rinnovabili. La curva dell’anatra non è una novità per chi si interessa di questioni energetiche. Ma, ultimamente, in HQ stiamo imparando molto su come affrontarla.

Si tratta di un vero e proprio rompicapo elettrico, la cui soluzione ci schiuderebbe la possibilità storica di utilizzare integralmente l’energia libera del sole per le nostre attività, compresa la ricarica delle auto.

Il famoso grafico energetico a forma di anatra ci suggerisce che, se vogliamo sfruttare il massimo della fonte rinnovabile, è indispensabile conservare l’energia fotovoltaica, e sprigionarla nel tempo attraverso una rete intelligente regolabile in funzione della richiesta che arriva al gestore.

Stabilizzare la rete elettrica con le energie rinnovabili: è proprio questa la più grande scommessa contemporanea sul sole.

Infatti, la curva ad anatra, che fuori dagli ambienti accademici è nota anche come il problema a forma di papera, ha rivelato che la fonte solare non è integrata in modo efficace nella rete energetica. La conseguenza è che gran parte della radiazione incidente sui pannelli fotovoltaici rimane inutilizzata a causa di limitazioni sia tecnologiche che economiche.

Uno strumento molto promettente per portare stabilità nel sistema energetico è rappresentato dalla mobilità elettrica. In questi mesi abbiamo inaugurato diverse stazioni in cui l’energia del sole è già inclusa nella filiera della ricarica.

Insieme ai nostri partner ci stiamo muovendo per implementare i sistemi di accumulo energetico connessi alle microgrid. L’obiettivo condiviso è riuscire a portare tutta l’energia rinnovabile nel quadro elettrico, conservando la stabilità della rete.

 

Le necessità urgente dello stoccaggio energetico

Per molto tempo, il puzzle dell’anatra è rimasta una questione insoluta attorno alle energie rinnovabili.

Oggi possiamo parlare della curva dell’anatra non più come un problema, ma come una sfida. Infatti, visti gli ultimi sviluppi nell’ambito delle batterie di stoccaggio energetico, possiamo rivolgerci verso una gestione più matura dell’energia fotovoltaica.

Affidarsi alle energie rinnovabili è infatti possibile, ma comporta soluzioni urgenti oltre che ambiziose. Ne vedremo alcune nei prossimi articoli.

Tuttavia, in assenza di una gestione ottimizzata della sorgente solare, la curvatura ad anatra si potrebbe esasperare fino a mettere in difficoltà la gestione della domanda energetica. È già successo qualche anno fa alle isole Hawaii.

 

Cosa succede se non stabilizziamo la rete: il caso premonitore delle Hawaii

Curva ad anatra isole HawaiiL’episodio delle Hawaii ci suggerisce l’urgenza di un impegno strategico nello sviluppo delle nostre capacità di immagazzinamento dell’energia. Il futuro delle rinnovabili è infatti racchiuso proprio nella gestione intelligente della fonte solare.

Ma osserviamo bene il grafico che descrive il fenomeno avvenuto nella rete energetica delle Hawaii.

Come si vede dalla sequenza di curve, con l’aumento di produzione dell’energia fotovoltaica, la pancia dell’anatra si è gonfiata di anno in anno fino a scendere metaforicamente sott’acqua lungo la curva rossa durante le ore di picco solare in una giornata particolarmente soleggiata. Al punto che in quell’occasione la Duck Curve è stata ribattezzata come la Nessie Curve, dal nome del mostro di Loch Ness!

 

In California è già record di energia rinnovabile: l’anatra sta imparando a volare

Prima di quanto accaduto sulle isole Hawaii, il temuto fantasma dell’anatra era stato osservato nelle curve di carico energetico della California, ormai oltre dieci anni fa.

Infatti, i primi Paesi a diffondere i pannelli fotovoltaici hanno avuto la possibilità di osservare in anticipo il fenomeno energetico legato alla curvatura dell’anatra solare, potendosi mettere subito al lavoro sulle possibili soluzioni.

Il 20 aprile 2022 la California ha toccato il record del 100% di energia da fonti rinnovabiliper 15 minuti, un brevissimo lasso di tempo che però ha già fatto la storia.

Allo stesso modo, le Hawaii sono state pioniere nel testare i confini di stabilità della rete per capire meglio come gestire grandi penetrazioni di energia solare nel quadro elettrico.

Infatti, in questi due Paesi è stato osservato che la curvatura solare si sta evolvendo più lentamente…è l’anatra che finalmente impara a volare!

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con la tua rete di colleghi che scommette sulle energie rinnovabili.

31 Agosto 2022
Per la ricarica dell’auto nei supermercati MD sono arrivate le colonnine A2A
29 Settembre 2022
Capire la curva ad anatra per risolvere le sfide del fotovoltaico